Rete idraulica 1

Enviado por bernardo y clasificado en Altri soggetti

Escrito el en italiano con un tamaño de 2,91 KB

 

DESCRIVALE METODOLOGIE DI DIMENSIONAMENTO DELLE RETI DI DISTRIBUZIONE IDRICA IN AMBITO URBANO .

Il tracciamento della rete idrica avviene sulla base delle caratteristiche  planimetriche del centro abitato, preferiblemente con un scema a maglie chiuse in cui le condotte seguano i percorsi stradali.

Nella progettazione di massima, lo studio delle rete distributrice riguardano le sole tubazione principale, e non le condotte secondarie , che se diramano in tutto il territorio urbano sino al singolo utente.

un criterio consiste in tracciare i maglila perimetrale che circonda la entera zona da servire , tenendo conto dei futuri sviluppi e suddividerla poi in maglie piu piccole.

le tubazione piu esterne non risultano al di fori del centro abitato , pero devono percorrere la periferia dato, che le piu esterne saranno ragiunte con tubazioni secundarie.

Il latti delle maglie non devonno essere tropi lunghi, le maglie devono essere omogenee tra di loro.

Tracciato la rete nel centro abitato il paso succesivo consiste nella localizzazione del punto o dei punti di alimentazione , e poi la determinazione delle portate que devono essere erogate in ogni suo punto, per semplicita le erogazione se concentrano nei nodi della rete.

E' possibile ottenere una perdita di carico complessiva di una condotta con erogazione distribuita lungo il percorso, la portata erogati si divide al inizio in due parte uguali.

Il calcolo delle portate erogati si effetuano in base alla popolazione residente .Per la estima della portata erogata se delimita sulla planimetria con criterie geometrici(Topoieti). L'area urbana la si multiplica per ogni nodo per la densita abitativa per quella zona.

La somma di tutte le portate erogate e uguale alla portata complessiva.

Il paso succesivo è quello di dimensionare le condotte, bisogna conoscere quali siano le portate circolanti nei singoli rami della rete,per tale rete apperta si calcolano le portate in modo di soddifare la equazione di continuita in ogni nodo, determinando i diametri (prima aprossimazione) cominciando  con tubazione vecchi e poi alla fine con le commerciale.